“Fa male sentirsi come delle merde.”
Tutto va male ma a chi importa? (via arcobalenoinpensione)
arcobalenoinpensione:

🍃🌿🍃
Fanculo a chi non ha mai una colpa, a chi ha una scusa per tutto, a chi si è fatto da solo, a chi cerca pubblicità, a chi parla bene per moda e pensa male per moda, a chi s’innamora solo per secondo, a chi va sempre di corsa e non è ancora arrivato da nessuna parte, ai conformisti da cortile, ai professori professori di vita, a chi lo dicono i numeri, a chi la crisi è passata, a chi sogna piccolo e si vive come un grande, a chi non crede alle favole ma ti fa sempre una morale, a chi non alza mai la testa se non per annuire, a chi lo vuole il mercato, a chi lo chiede l’Europa, a chi dice all’estero è tutto meglio e lo trovi sempre qui a lamentarsi, a chi non vota mai A e ti da sempre un voto, a chi giudica e non viene mai giudicato, a chi rompe i coglioni e non li mette mai sul piatto, a chi odia il suo cesso e non vuole niente altro davvero, a chi pensa di dover educare la gente perché la gente lo fa schifo e questa cosa lo fa sentire bene e soprattutto tra tutta la gente distaccato e superiore, a chi non gioca per davvero, a chi non gioca per davvero, a chi non sa farsi male, a chi non cala le sue carte, a chi trucca la partita. Fanculo a chi non ha iniziato niente e a te dice che è finita. Fanculo a chi non sbaglia le amicizie, a chi si fida se lo dice la TV, a chi gode solo lui, a chi soffre solo lui ma poi non vuole morire solo, a chi crede di conoscerti se ascolta una canzone, a chi per ogni stronzata ti chiede di scrivere una canzone, a chi in pubblico ti insulta e in privato vuol essere quanto scopi, a chi muore di tempo libero e a chi conta le ore, a chi le ha viste tutte e deve raccontartela assolutamente, a chi vuole scherzare su tutti e si prende sempre sul serio, a chi è per la democrazia del telefoto e la rivoluzione di pagare a rate e a tutti i tuoi piccoli diritti da schiavo, a chi te lo dice da musicista, attore, artista e intanto se lo dice da solo. A chi non sta né a destra né a sinistra che se fosse su una strada finirebbe investito, a chi le cose le da di mestiere in attesa che qualcuno lo paghi e dice che tu lo fai per l’anima del cazzo e hai pure la colpa che ti pagano, a chi non conosce i chilometri, le facce sfatte, gli alberghi spogli, i sogni mancati, le ore vuote, i treni persi. A chi non sceglie mai, a chi non rischia mai, a chi non sbaglia mai, a chi non brucia mai, a chi non muore mai, a chi non si perde mai, a chi non ha mai davvero paura, a chi è come sarei diventato io se per un po’ di paura in meno avessi scelto di non rischiare mai. Fanculo a chi non si lascia cadere, a chi ti chiede una firma che tanto è una formalità, a chi non è mai stato lungimirante e ti dice di guardare lontano, a chi somiglia alla parte di me che odio e non se ne va, a chi va tutto bene sempre tutto bene sempre solo bene, fanculo. ❤️
“Che poi certe persone ti entrano fin sotto la pelle, dentro le ossa, e non sai se sei più loro o tu.
Non sai chi ami di più, probabilmente prima loro, dopo forse tu.”
teoremacatherine:

Ci sono andata e non potevo non fotografarlo

Title: The Only Exception (Vocal Track)
Artist: Paramore
Played: 15393 times
zhangtribe:

The Story So Far 
Warped Tour 2014 - 7/12 
Jones Beach 
tumblr | facebook
conlaguerranegliocchi:

tempestainteriore:

Ascolta il tuo cuore, non le parole della gente.

-
rigadoporiga:

And now i’m falling down, falling down
brxkenpetal:

witnessthislegacy:

aaddicted-w0nderland:

n-xstalgic:

//

✞✞✞ 

☹ ✝ save yourself ☹ ✝
☽ soft grunge ☽


insta: @lostpetal
“Fa male sentirsi come delle merde.”
Tutto va male ma a chi importa?